Intelligenza artificiale, ChatGPT è diventata “pigra”: OpenAI corre ai ripari con un aggiornamento


31 Gennaio 2024
di Redazione

L’intelligenza artificiale sta diventando così simile all’uomo da aver sviluppato la pigrizia. OpenAi ha annunciato, in un post, di aver aggiornato ChatGPT per “generare codici in modo più veloce e accurato e fare in modo di ridurre i casi di pigrizia che portano a non realizzare un compito assegnato”. 

Nel novembre scorso, un gran numero di utenti aveva segnalato che la versione ‘4’ di ChatGPT non riusciva a svolgere attività con la stessa efficacia e completezza delle versioni precedenti. Alle lamentele OpenAI aveva risposto con un comunicato nel quale spiegava che “il comportamento del modello può essere imprevedibile, stiamo cercando di risolvere il problema”. Con il nuovo aggiornamento, ChatGPT sembra essere tornata in gran forma.

Share this content:

© - 2024 Kindacom Srl  - Via Bernardo Quaranta, 40 – 20139 Milano  - C.F. e P.IVA 10640270962 - Capitale Sociale Euro 10.000 i.v. - www.kindacom.com

Le foto presenti su kindanews.news sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo alla redazione kindanews.news@gmail.com, che provvederà alla rimozione delle immagini utilizzate.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram