Che differenza c'è tra investire e fare trading?


29 Aprile 2024
di Marco Cagiano

Investire e fare trading sono entrambi modi per cercare di ottenere un guadagno attraverso l'impiego di strumenti finanziari. Tuttavia, si differenziano per obiettivi, orizzonte temporale e visione. Va detto che non c'è un approccio giusto e uno sbagliato, sono entrambi giusti in base alle necessità a cui rispondono.

Usando una metafora, fare trading è come correre i 100 metri piani, mentre l'investimento è una maratona da 42km. Vediamo meglio perché.

L'investimento è una strategia a lungo termine che si basa su una visione di crescita dell'economia o di determinati asset, mentre il trading è una pratica di breve o brevissimo periodo in cui si cerca di sfruttare le fluttuazioni dei prezzi per generare un profitto.

I rischi sono diversi, così come sono diverse le strategie e le informazioni necessarie per fare scelte consapevoli. Per un investimento, si guarderanno prevalentemente gli outlook macroeconomici, settoriali, i piani di sviluppo di un'azienda e, lungo la sua durata, il valore potrà subire variazioni al rialzo e al ribasso, ma quello che conta sarà il risultato al termine dell'orizzonte temporale. Nel trading, invece, l'attenzione sarà più su news o aspetti di analisi tecnica per ottenere guadagno da un singolo movimento. In entrambi i casi, però, non bisogna sottovalutare l'emotività umana.

Infatti, sebbene nell'economia comandino i numeri, le emozioni e i bias cognitivi impattano sul mercato e possono farlo anche in maniera significativa, pensiamo ad esempio al c.d. panic selling. Tuttavia, è statisticamente provato che il valore si genera nel medio-lungo termine, facendo scelte informate e possibilmente evitando il fai-da-te.

Nel breve, al massimo, si può creare profitto, ma difficilmente si creerà valore.

Share this content:

© - 2024 Kindacom Srl  - Via Bernardo Quaranta, 40 – 20139 Milano  - C.F. e P.IVA 10640270962 - Capitale Sociale Euro 10.000 i.v. - www.kindacom.com

Le foto presenti su kindanews.news sono state in larga parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, possono segnalarlo alla redazione kindanews.news@gmail.com, che provvederà alla rimozione delle immagini utilizzate.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram